I talenti delle fate – Antonella Arietano

3 Set

antonella arietano talenti delle fateTitolo: I talenti delle fate

Autore: Antonella Arietano

Editore: Triskell Edizioni

Prezzo: 4,99 € (ebook)

Voto: 

Trama: Elisa è una sedicenne assennata e disincantata, piuttosto pratica e poco incline alle fantasticherie, atteggiamento in netto contrasto col suo passatempo di collezionare statuine e materiale sulle fate. Ha un rapporto privilegiato con sua Nonna, dalla quale si rifugia più spesso che può, dato che abita in una bella casa vicino al bosco. A scuola non è solita socializzare, ma Stefano, un suo compagno di classe, riesce incredibilmente ad avvicinarla. La storia si sviluppa attorno a due filoni portanti: Nonna regala a Elisa il capanno di pesca del Nonno, accanto al fiume, che finisce per diventare una sorta di Rifugio per animali abbandonati, e nel frattempo si sviluppa un tenero sentimento tra lei e Stefano. Inoltre compare il personaggio di Tea, una compagna di classe dei due protagonisti, che sembra fare del suo meglio per farsi notare il meno possibile.

Il romanzo inizia con una sfida: Nonna, decisa a far sì che la nipote riesca a uscire dal suo guscio diffidente e razionale, propone a Elisa di cercare la magia, quella vera, nella vita quotidiana, magia che è ben diversa da quella rappresentata dalle fatine che lei tiene nella sua camera. La ragazza accetta, convinta di vincere. Da quel momento non sarà in gioco solo la scommessa, ma anche una ricerca che finirà per coinvolgere tutti i giovani protagonisti: quella del Talento che ciascuno porta con sé, che attende solo di essere scoperto, e che si rivelerà essere la magia più grande. Tutto sembra complicarsi quando la mamma di Elisa scopre che sua figlia ha trasformato il capanno del nonno in un Rifugio per animali trovatelli, e le cose sembrano precipitare drasticamente quando Stefano annuncia di doversi trasferire a Londra con la sua famiglia. Alla fine però, proprio perché la magia non è fatta di incantesimi e di sventolii di bacchetta, ma riesce a manifestarsi in maniera inaspettata nella vita di tutti i giorni, Elisa riuscirà a trovare il suo lieto fine, aperto ad un futuro ricco soprattutto d’amore.

Recensione: Ho cominciato a leggere questo libro nonostante non avessi molta voglia di leggere, nell’ultimo periodo, e l’ho divorato in due giorni senza riuscire a staccarmene. Capita di rado di trovare libri in grado di soddisfarmi completamente (arrivando alle cinque stelline), ma questa volta è successo.

Da dove posso cominciare? I personaggi, a partire da Elisa, ragazzina con cui ho molto in comune, sono fantastici: sono tutti vivi, e sottolineo tutti, anche quelli secondari che compaiono per poche pagine, o addirittura quelli che non compaiono proprio e che vivono solo attraverso i ricordi dei protagonisti, come il nonno di Elisa. La storia d’amore, che è una delle colonne portanti del romanzo, è una storia molto dolce e realistica; devo dire infatti che l’autrice, pur essendo più grande dei suoi protagonisti, è stata davvero brava nell’immaginare tutti questi personaggi così giovani. Ognuno di loro ha un carattere e una vita propria. Tra i miei preferiti, nonostante compaia per così poco, la signora Virginia, che apparirà solo nella seconda metà del libro.

I personaggi non sono certo l’unico aspetto positivo del libro: tra le cose che ho apprezzato maggiormente c’è anche l’ambientazione, per esempio. Per me è un aspetto molto importante, contribuisce a rendere più realistica la storia, dando un tocco di vita non solo ai personaggi, ma anche al mondo in cui si muovono e vivono. Elisa e tutti gli altri vivono in un paese di campagna in cui mi è sembrato di vivere insieme a loro.

Anche lo stile è degno di nota: Antonella Arietano presta molta attenzione a quei particolari che arricchiscono la narrazione senza però appesantirla. Ho apprezzato moltissimo le scene di cucina, i nomi dei fiori e soprattutto i riferimenti ai libri preferiti di Elisa, che hanno contribuito a dare molto carattere al personaggio.

I talenti delle fate è un libro che insegna molto senza essere pesante, si tratta di quel tipo di insegnamenti che arrivano in maniera naturale, senza essere infilati a forza nella narrazione per dare un tono più serio alla storia. Il libro insegna a non abbandonare ciò che amiamo fare, qualunque cosa sia: c’è chi è portato – e questa è una riflessione mia – a fare grandi cose che verranno apprezzate da molti, come scienziati o artisti, e chi come alcuni personaggi del romanzo trova la gioia in qualcosa di meno visibile, ma non per questo meno importante.

Vi suggerisco di tenere d’occhio Triskell, che sta sfornando un libro ottimo dopo l’altro. La mia ultima nota positiva riguarda proprio loro, perché oltre a essere un ottimo testo, ne I talenti delle fate si nota subito la cura della casa editrice nell’impaginazione e nell’editing del testo; credo di aver trovato un singolo refuso in tutta la narrazione, per esempio.

Insomma, consiglio questo libro incondizionatamente, non solo agli young adults e a chi pur non rientrando nella fascia d’età apprezza questo tipo di narrativa.

Lake

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: