La lunga marcia – Stephen King

23 Set

la lunga marcia stephen kingTitolo: La lunga marcia

Autore: Stephen king

Editore: Sperling & Kupfer

Prezzo: 9,90 € (cartaceo)

Voto: 

Trama: Dai confini con il Canada sino a Boston a piedi, senza soste. Una sfida mortale, con un regolamento implacabile, per cento volontari: un passo falso, una caduta, un malore e si viene abbattuti. Ma chi riesce a tagliare il traguardo otterrà il Premio. Tra i partecipanti, fra cui spicca il sedicenne Garraty, si creano rapporti di sfida, di solidarietà e di lucida follia, lungo il terribile percorso scandito dagli incitamenti della folla assiepata ai margini della strada. Un incubo on the road che solo King poteva concepire. (Dal sito dell’editore)

Recensione: Avevo delle grandi, grandissime aspettative nei confronti di questo libro. Adoro King e adoro le distopie, quindi l’accoppiata King e distopia si preannunciava fenomenale. La lettura mi ha soddisfatta, sì, ma non fino in fondo. Vediamo perché.

Dal lato dello stile, massimo dei voti e nulla da eccepire. King ci trascina lì con i partecipanti, mi è sembrato di marciare con loro per tutto il tempo. Ho sofferto con loro, mi sono stancata con loro, sapendo che ne sarebbe sopravvissuto soltanto uno, che tutti i personaggi a cui mi stavo lentamente affezionando non sarebbero arrivati fino alla fine.
La scrittura di King è sempre eccelsa, con una certa crudezza ci porta a vivere le storie mostrandoci anche i dettagli più scabrosi.

Ci sono però due cose che mi hanno lasciato l’amaro in bocca; per prima cosa, al contrario degli Hunger Games, per esempio, la lunga marcia non è obbligatoria: chi si iscrive, lo fa liberamente. Se l’iscrizione è volontaria, quindi, credo che siano necessarie delle fortissime motivazioni alla base. Anzi, più che fortissime. Perché si tratta di tanti ragazzi che scelgono di andare incontro alla morte quasi certa, come se fossero privi dell’istinto di autoconservazione. E non si tratta neppure di poveri disgraziati senza alcun motivo per cui vivere: il protagonista ha una fidanzata e altri hanno addirittura moglie e figli. Si tratta di un particolare che non mi ha rovinato la lettura, ma comunque mi ha fatto storcere il naso.

Quanto al secondo problema… be’, il finale mi ha proprio lasciata insoddisfatta. Troppo criptico per i miei gusti. Non è detto che ad altri non possa piacere, ma per quanto mi riguarda mi sono sentita vagamente delusa.

Nonostante i problemini citati in precedenza, resta un libro che consiglio vivamente. King scrive talmente bene da far passare in secondo piano certe pecche.

Lake

Annunci

7 Risposte to “La lunga marcia – Stephen King”

  1. mortozombie 23 settembre 2013 a 13:30 #

    Bello davvero, letto diversi anni fa e ancora lo ricordo!! 🙂

  2. Dreamspinner Press Italiano 23 settembre 2013 a 16:14 #

    Peccato che la traduzione abbia tagliuzzato il libro. Ci sono parti di dialoghi mancanti, anche dialoghi con attribuzioni diverse, adattamenti strani, mi sembra abbiano addirittura tagliato la parte dove il protagonista racconta che tutti gli uomini della sua famiglia lavorano a maglia e tutte le metafore sessuali sparite.

    • sfogliastorie 23 settembre 2013 a 16:53 #

      Davvero? D: Anch’io l’ho letto e mi era piaciuto un sacco, ma non sapevo della traduzione e delle censure sulle metafore sessuali. Mi era stato consigliato e io adoro King, solo che questo non lo avevo letto e non mi ero informata ulteriormente. L’ho preso e l’ho divorato. Ma si trova in giro una versione integrale? O bisogna leggerlo in lingua originale? Che delusione… Red

      • Dreamspinner Press Italiano 23 settembre 2013 a 17:28 #

        In lingua originale.

      • Dreamspinner Press Italiano 23 settembre 2013 a 19:32 #

        L’ho scoperto per caso un giorno che non sapevo che fare e ho paragonato le traduzioni. Due libri diversi…

      • sfogliastorie 23 settembre 2013 a 20:31 #

        Capito. Mi sa che me lo procuro in lingua originale, allora. Questo mi era piaciuto molto, ma a questo punto voglio leggere la versione originale! Grazie mille! Red 😀

      • Dreamspinner Press Italiano 23 settembre 2013 a 21:30 #

        King ne vale sempre la pena

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: