Il lato positivo – Matthew Quick

7 Ott

il lato positivo matthew quickTitolo: Il lato positivo

Autore: Matthew Quick

Editore: Salani Editore

Prezzo: 14,90 € (cartaceo), 9,99 € (ebook)

Voto: 

Trama: Pat Peoples è convinto che la sua vita sia un film prodotto da Dio. La sua missione: diventare fisicamente tonico ed emotivamente stabile. L’inevitabile happy end: il ricongiungimento con la moglie Nikki.
Questo ha elaborato Pat durante il periodo nel ‘postaccio’, la clinica psichiatrica dove ha trascorso un tempo che non ricorda, ma che deve essere stato piuttosto lungo… Infatti, ora che è tornato a casa, molte cose sembrano cambiate: i suoi vecchi amici sono tutti sposati, gli Eagles di Philadelphia hanno un nuovo stadio ma, soprattutto, nessuno gli parla più di Nikki, e anche le foto del loro matrimonio sono scomparse dal salotto.
Dov’è finita Nikki? Come poterla contattare, chiedere scusa per le cose terribili che le ha detto l’ultima volta che l’ha vista? E come riempire quel buco nero tra la litigata con lei e il ricovero nel postaccio? E, in particolare, qual è la verità? Quella che ti fa soffrire fino a diventare pazzo, o quella di un adorabile ex depresso affetto da amnesie ma colmo di coraggiosa positività?
Pat guarda il suo mondo con sguardo incantato, cogliendone solo il bello, e anche se tutto è confuso, trabocca di squinternato ottimismo, fino all’imprevedibile finale. Il libro da cui è stato tratto il film rivelazione del 2012. (Da Amazon)

Recensione: Come credo tanti altri, ho letto questo libro dopo aver visto il film con Bradley Cooper e Jennifer Lawrence, film che ho adorato e rivisto più volte. Credo che il motivo per cui la gente tende (anche io) a leggere il libro prima di guardare il film sia che si è estremamente influenzati durante la lettura, qualora si legga il libro dopo la visione della trasposizione cinematografica. Di conseguenza, credo che il mio pensiero sia stato condizionato molto.

Preciso una cosa che mi ha stupita: ci sono moltissime differenze tra le due versioni. Vi consiglio di leggere il romanzo proprio perché non avrete la sensazione di “già visto”. La storia è narrata in prima persona da Pat Peoples, trentacinquenne problematico che ha passato un lungo periodo di tempo in una clinica psichiatrica dopo aver rimosso dalla memoria il motivo del ricovero. La sua visione della vita è quindi un po’ distorta. Nel film, l’aspetto romantico prende il sopravvento sul resto (lì gira tutto intorno al rapporto tra Pat e Tiffany), nel romanzo invece è solo una delle tante sfaccettature della storia.

Pat è un personaggio estremamente riuscito, nel libro come nel film. Viene data molta importanza alla sua vita da tifoso, e sebbene non sia una grande sportiva o appassionata, devo dire che mi è piaciuto molto il modo in cui vengono mostrati gli aspetti più positivi del tifo. Il rapporto tra i genitori di Pat, diversamente rispetto alla trasposizione, non è affatto idilliaco, e si parla molto anche di questo. In ogni caso, grazie alla voce narrante di Pat, il libro non mi è mai sembrato troppo pesante o lagnoso, cosa che ho apprezzato molto.

Insomma, ve lo consiglio. Sia che abbiate visto e gradito il film, sia che non l’abbiate fatto, proprio perché alla fin fine sono due storie molto diverse. Il lato positivo è un romanzo proprio carino che si legge in pochi giorni.

Lake

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: