Uno splendido disastro – Jamie McGuire

9 Dic

Autore: Jamie McGuire

Editore: Garzanti

Prezzo: 16,40 € (cartaceo), 11,99 € (ebook)

Voto:

Trama: Camicetta immacolata, coda di cavallo, gonna al ginocchio. Abby Abernathy sembra la classica ragazza perbene, timida e studiosa. Ma in realtà Abby è una ragazza in fuga. In fuga dal suo passato, dalla sua famiglia, da un padre in cui ha smesso di credere. E ora che è arrivata alla Eastern University insieme alla sua migliore amica per il primo anno di università ha tutta l’intenzione di dimenticare la sua vecchia vita e ricominciare da capo. Travis Maddox di notte guida troppo veloce sulla sua moto, ha una ragazza diversa per ogni festa e attacca briga con molta facilità. C’è una definizione per quelli come lui: Travis è il ragazzo sbagliato per eccellenza. Abby lo capisce subito appena i suoi occhi incontrano quelli castani di lui e sente uno strano nodo allo stomaco: Travis rappresenta tutto ciò da cui ha solennemente giurato di stare lontana. Eppure Abby è assolutamente determinata a non farsi affascinare. Ma quando, a causa di una scommessa fatta per gioco, i due si ritrovano a dover convivere sotto lo stesso tetto per trenta giorni, Travis dimostra un’inaspettata mistura di dolcezza e passionalità. Solo lui è in grado di leggere fino in fondo all’anima tormentata di Abby e capire cosa si nasconde dietro i suoi silenzi e le sue improvvise malinconie. Solo lui è in grado di dare una casa al cuore sempre in fuga della ragazza. Ma Abby ha troppa paura di affidargli la chiave per il suo ultimo e più profondo segreto.

Recensione: Avevo sentito parlare molto bene di questo romanzo. La trama non mi sembrava particolarmente originale, ma alla fine mi sono decisa pensando che potesse piacermi moltissimo nonostante lo scetticismo iniziale.
Invece… Ehm. Insomma. Sul web alcuni lo avevano definito come una sorta di Tre metri sopra al cielo versione americana e temo che, almeno per me, sia così.

Ciò che mi ha convinto meno di tutto sono stati i personaggi: troppo inseriti in un determinato ruolo, a partire dai protagonisti. Li ho trovati tutti molto prevedibili, privi di una vera personalità. Quello che mi è piaciuto di meno è indubbiamente Travis: lo ritengo un personaggio quasi diseducativo, nel senso che viene mostrato come normale quello che invece è un pazzo con reazioni eccessivamente violente. Capisco che possano piacere i personaggi con dei lati oscuri molto marcati, ma penso anche che qui si vada parecchio oltre.

Per quanto riguarda gli altri, mi è sembrato che i loro ruoli fossero troppo rigidi, in questo modo la storia ne ha risentito perché le sorprese sono state poche.

Le cose che invece ho trovato positive sono davvero poche, ma su tutte ho apprezzato abbastanza il passato di Abby (che non voglio svelarvi, visto che vi toglierei la sorpresa), che le ha dato un pochino di spessore in più.

Gironzolando sul web ho poi scoperto di non essere l’unica ad aver trovato molto deludente questo romanzo. So che è uscito un altro libro della stessa autrice con protagonisti Abby e Travis, ma non credo che lo leggerò, visto che è la stessa storia e questo non l’ho apprezzato molto.

In definitiva, quindi, non credo che lo consiglierei, ma sulla rete si possono leggere molti commenti contrastanti.

Lake

Annunci

5 Risposte to “Uno splendido disastro – Jamie McGuire”

  1. Romy73 10 dicembre 2013 a 18:26 #

    Colpa di Abby,l’avrei strangolata se avessi potuto..antipaticaaaaa…Travis mi è piaciuto molto…ma che dire…adorato…
    Secondo me..vale la pena di leggere il mio disastro sei tu…dal punto di vista di Travis la faccenda è + interessante…ci devo ancora pensare ..poi ti farò sapere

  2. Sonia Esse 14 gennaio 2014 a 11:54 #

    Ed io sono una dei ‘no’, ma non solo. Non leggevo un libro così brutto da non so quanto. E mi spiace dirlo per il libro…
    Personaggi che sembravano marionette e vicende scritte coi piedi, io non capisco la gente che lo ha apprezzato…
    vabè…

    • Sonia Esse 14 gennaio 2014 a 11:55 #

      ah già, è stato così bello che ne hanno fatto un’altro dal punto di vista del protagonista… sto saltando di gioia =.=

    • sfogliastorie 20 gennaio 2014 a 14:09 #

      Ahimè, sono proprio d’accordo. Mi ha proprio delusa.
      Lake

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: