Tag Archives: aurora gray

Finalmente ti ho trovata – Aurora Gray

23 Mag

https://i2.wp.com/www.triskelledizioni.it/wp-content/uploads/2014/04/cover.jpgTitolo: Finalmente ti ho trovata

Autore: Aurora Gray

Editore: Triskell Edizioni

Prezzo: 2,99 € (ebook)

Voto: 

Trama: Bruno e Aurora vivono a Roma.
Frequentano gli stessi locali, si ritrovano negli stessi angoli perduti  della città, a volte restano incantati dagli stessi scorci, negli stessi momenti.
Ma non si incontrano.
Troppo sensibile, lui, rispetto ai suoi amici. Troppo sognatrice, lei, rispetto alle sue amiche.
E tra coloro che riescono a ferirli, coloro che continuano a deluderli, si stagliano i consigli proprio di chi, credendo di proteggerli, riesce solo a inquinarli.
Eppure lo sentono.
Lo sentono dentro, tanto intensamente da spezzargli quasi la colonna vertebrale: esiste qualcosa di più di ciò che sono costretti a vivere pur di assaporare un’emozione da poco.

Recensione: Finalmente ti ho trovata è stato per me il libro giusto al momento giusto.

Fin dalle prime pagine si può notare come l’autrice sia perfettamente in grado di scegliere le parole più adatte, lo stile è ricco senza essere pomposo o pretenzioso. L’ambientazione dimostra come sia meglio scrivere di luoghi che si conoscono, con piccoli cenni a luoghi di Roma che contribuiscono ad arricchire il testo.

La realtà che viene descritta in queste pagine è una realtà grigia, arida, proprio per questo estremamente realistica. Le amiche disilluse, gli amici misogini, le relazioni viste non come qualcosa di spontaneo ma come la messa in pratica di una strategia pianificata.

All’inizio avevo odiato Bruno, il protagonista maschile, perché mi ero lasciata ingannare. Mi sembrava un personaggio troppo negativo e maschilista, ma era anche abbastanza palese che l’effetto fosse voluto. In realtà, Bruno, è estremamente diverso da ciò che poteva apparire dalle prime pagine. Talmente diverso da sentirsi fuori posto, complici gli amici che cercano di insegnargli a considerare le donne come qualcosa da usare per poi sbarazzarsene. Bruno, invece, nonostante qualche momento grigio, resta speranzoso, continua a credere che possa esistere qualcosa di più, e quel qualcosa di più è Aurora.

Al contrario di Bruno, Aurora mi è piaciuta fin da subito. Forse perché sotto certi aspetti mi assomiglia, o forse perché almeno una volta nella vita a ogni donna è capitato di sentirsi un po’ come lei.

Come ho detto all’inizio, è stata la lettura giusta al momento giusto. Insegna a credere che anche nei luoghi più aridi possa nascere quel sentimento puro e assoluto che tutti cercano e in cui tanti smettono di sperare.

Lake

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: