Tag Archives: Eric Arvin

Solo una bozza – Eric Arvin

18 Lug

Titolo: Solo una bozza

Autore: Eric Arvin

Editore: Dreamspinner Press

Prezzo: 6,99 $ (ebook)

Voto: 

Trama: Lo scrittore Logan Brandish è più che soddisfatto della vita che conduce nel paesino dove vive insieme alla sua migliore amica, al suo gatto e al suo ragazzo. Almeno fino a quando non incontra il suo nuovo editor, il bellissimo Brock Kimble, che fa letteralmente volare la sua quieta esistenza fuori dalla finestra. Trovandosi per la prima volta di fronte alla vera passione, Logan perde lucidità e compostezza e in breve tempo sia la sua vita che il manoscritto al quale sta lavorando vanno in frantumi.

Ma, come Logan imparerà molto presto, non si può avere tutto quello che si desidera… o almeno non subito. Nel tentativo di fare chiarezza dentro di sé, Logan intraprende allora un viaggio, ma neppure i meravigliosi paesaggi italiani tengono lontano a lungo il ricordo dell’editor, e l’uomo è, suo malgrado, costretto ad ammettere che ci sono cose dalle quali è impossibile fuggire. (Dal sito dell’editore)

Recensione: Ero molto curiosa di leggere questo romanzo, perché mi piacevano il titolo e le tante interpretazioni che gli si possono dare. Di sicuro Eric Arvin non ha scelto la più banale. In Solo una bozza troviamo una storia d’amore che inizia, ma soprattutto ci incamminiamo in un lungo viaggio attraverso l’Europa, alla ricerca di se stessi. O meglio Logan parte alla ricerca di se stesso, e non solo. Ha bisogno di scoprire il mondo per poter migliorare nella scrittura, per avere nuove esperienze a cui ispirarsi, nuovi volti, tradizioni, personaggi da cui prendere spunto per le sue storie.

Troviamo spesso il paragone fra la vita di Logan e una scatola. Lui vive in una scatola, in un posto in cui si sente al sicuro e da cui non ha la benché minima voglia di fuggire. Un luogo in cui non si deve sforzare per nessun motivo, né per amore – ha un ragazzo che va a trovarlo ogni tanto e ciò gli basta – né per lavoro – è uno scrittore e deve solo presentare la sua bozza all’editor che si prende cura dei suoi testi. Insomma, una vita comoda, con liste di cose da fare per ogni giorno della settimana, sempre le stesse. Eppure, quando conosce Brock, il suo nuovo editor, qualcosa cambia. Non succede subito, Logan vuole continuare a vivere nella confortante quotidianità a cui è abituato, ma purtroppo i suoi scritti non sono più soddisfacenti.

Segue il consiglio di Brock e parte. Lo fa per migliorare, ma anche per dare una svolta alla sua vita. Per capire il motivo per cui non è stato in grado di lottare per l’uomo che ama, quando avrebbe dovuto farlo. Il viaggio in Europa è la parte del romanzo che mi è piaciuta di più. Logan incontra persone stravaganti, un collega che ha perso la passione per la scrittura, nonostante i suoi libri continuino a vendere molto di più di quelli di Logan. Ho trovato molto interessante lo scambio di battute tra i due.

Ma passiamo alla parte più tecnica. Eric Arvin scrive bene. I suoi personaggi sono ben definiti, sia quelli primari che quelli secondari, basta pensare alla sua coinquilina Janey, una donna folle, e alle sue avventure tra i mormoni e i testimoni di Geova, ossia come dare fuoco alla casa di Logan XD Oppure alla sua nuova editor, la donna che sostituisce Brock, tutta perfettina e pignola al massimo. E agli amici in Germania e in Italia.

Lo stile è scorrevole e la lettura molto piacevole. La storia intriga e ogni pagina spinge a volerne sapere di più. Non è, però, uno di quei libri da cui è difficile separarsi prima di arrivare alla fine, al contrario, a volte ci vuole una piccola pausa per ripensare a quello che si è appena letto. Dà molti spunti di riflessione e credo che da questo romanzo si possa imparare molto.

Non mancano le battute frizzanti, spiritose o ironiche e nemmeno le frecciatine ai “tipici” romance. In poche parole troviamo anche un lato divertente, che ci strappa più di un sorriso.

È un libro che io mi sento davvero di consigliarvi!

Red

Annunci

Anteprima #2

11 Lug

Salve, questa volta sono io a scrivervi, Red! Di seguito troverete l’anteprima del libro che sto leggendo, di quello che recensirò a breve e di quello che mi piacerebbe leggere nei prossimi tempi.

IN LETTURA

Solo una bozza di Eric Arvin

Trama: Lo scrittore Logan Brandish è più che soddisfatto della vita che conduce nel paesino dove vive insieme alla sua migliore amica, al suo gatto e al suo ragazzo. Almeno fino a quando non incontra il suo nuovo editor, il bellissimo Brock Kimble, che fa letteralmente volare la sua quieta esistenza fuori dalla finestra. Trovandosi per la prima volta di fronte alla vera passione, Logan perde lucidità e compostezza e in breve tempo sia la sua vita che il manoscritto al quale sta lavorando vanno in frantumi. Ma, come Logan imparerà molto presto, non si può avere tutto quello che si desidera… o almeno non subito. Nel tentativo di fare chiarezza dentro di sé, Logan intraprende allora un viaggio, ma neppure i meravigliosi paesaggi italiani tengono lontano a lungo il ricordo dell’editor, e l’uomo è, suo malgrado, costretto ad ammettere che ci sono cose dalle quali è impossibile fuggire. (Dalla scheda dell’ebook, sul sito dell’editore)

Cosa ne penso per ora: L’inizio mi ha fatto ridere un sacco, il protagonista è uno scrittore dalla battuta pronta e spesso frizzante. Sono più o meno a metà libro, e devo dire che mi sta piacendo abbastanza. Sono curiosa di sapere se Logan riuscirà a trovare se stesso durante il suo viaggio per l’Europa.

DA RECENSIRE

Io sono leggenda di Richard Matheson

Trama: Robert Neville torna a casa dopo una giornata di duro lavoro. Cucina, pulisce, ascolta un disco, si siede in poltrona e legge un libro. Eppure la sua non è una vita normale. Soprattutto dopo il tramonto. Perché Neville è l’ultimo uomo sulla Terra. L’ultimo umano sopravvissuto, in un mondo completamente popolato da vampiri. Nella solitudine che lo circonda, Robert esegue la sua missione, studia il fenomeno e le superstizioni che lo circondano, cerca nuove strade per lo sterminio delle creature delle tenebre. Durante la notte se ne sta rintanato nella sua roccaforte, assediato dai morti viventi avidi del suo sangue. Ma con il sorgere del sole è lui a dominare un gioco crudele e di meccanica ferocia, scandito dalle luci e dalle ombre di un tempo sempre uguale a sé stesso e che impone la ripetizione di un rituale sanguinario.
In questo mondo Neville, con la sua unicità, si è già trasformato in leggenda. (Dalla scheda del libro, sul sito dell’editore)

Lo voglio recensire perché: era da molto tempo che volevo leggerlo. Avevo visto prima il film ed ero convinta che il romanzo mi sarebbe piaciuto di più. Non mi sbagliavo, dico solo “finale”. E chi lo ha letto sa già a cosa mi riferisco. Il resto lo scoprirete nella recensione.

DA LEGGERE

Jerry è meglio di Erin E. Keller

Trama: Aaron e Jerry sono due persone che hanno ben poco in comune, fatta eccezione del luogo di lavoro. Ma cosa succede quando due colleghi così diversi tra loro si scoprono attratti l’uno dall’altro? Incomprensioni e cose non dette si frappongono tra i due uomini, che si troveranno costretti ad affrontare i loro dubbi per riuscire a dare un senso alla loro strana amicizia. (Dalla scheda dell’ebook, sul sito dell’editore)

Lo voglio leggere perché: l’ho comprato non molto tempo fa ed è di una casa editrice italiana che pubblica romanzi M/M, Triskell Edizioni. La trama sembra interessante e sono curiosa di scoprire come se la cavano con il resto. Si tratta di una novella che non supera le settanta pagine, non dovrei metterci molto a finirla. Poi vi farò sapere.

Red

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: