Tag Archives: Stregati

Stregati – M. D. Grimm

5 Set

Titolo: Stregati – I Mutaforma, Volume Primo

Autore: M. D. Grimm

Editore: Dreamspinner Press

Prezzo: 3,99 $ (ebook)

Voto:

Trama: L’accalappiacani Derek Williams vorrebbe chiedere a Brian O’Donogue di uscire da quando il veterinario ha cominciato a lavorare nello stesso Pronto Soccorso Veterinario due anni fa. Dunque perché non ha ancora fatto la prima mossa? È una faccenda complicata… ma ha qualcosa a che vedere con il fatto che a Derek ogni tanto piace correre a quattro zampe invece che su due gambe.

In via di guarigione da una relazione brutale e anche lui in segreto possesso di abilità soprannaturali, Brian coglie l’occasione e acconsente a uscire con Derek. La relazione che ne risulta è migliore di quanto entrambi sperassero – fino a quando un mutaforma rinnegato aggredisce Brian mentre questi è intento a portare a passeggio i suoi cani. L’aggressione improvvisa costringe Derek a fronteggiare i propri sentimenti, ma il pericolo non è terminato. Il rinnegato è là fuori e sta dando loro la caccia.

Recensione: Stregati è un romanzo breve di appena 78 pagine che si legge in modo scorrevole e veloce. Sono un’amante dei licantropi e dei mutaforma, quindi non potevo fare a meno di leggerlo, ma devo ammettere che non mi ha convinta del tutto. La storia d’amore è molto dominante nella trama, e ci sta, trattandosi di un paranormal romance, ma mi sarei aspettata qualcosa in più sul lato “lupino” (così viene definito nel romanzo) della storia.

Abbiamo Derek, che è un lupo mannaro, e abbiamo Brian, che ha il potere di riuscire a comunicare con gli animali attraverso dei messaggi visivi. I due protagonisti si amano da due anni, ma non hanno mai avuto il coraggio di confessare ciò che provano per paura della reazione che l’altro avrebbe avuto una volta svelato il proprio segreto. E poi ci sono questo lupo rinnegato e Poe, un personaggio misterioso con poteri magici. Come vedete i presupposti per una buona storia ci sono tutti. L’unico problema è che la storia, secondo me, non è stata sviluppata come avrebbe potuto. Tutta la parte riguardante il branco, il rinnegato e l’uomo misterioso con i poteri magici è troppo striminzita. Dovrebbe essere la parte più interessante del romanzo, la parte che crea suspence, la parte che, se impostata bene, avrebbe potuto dare un importante spessore alla trama. Invece M. D. Grimm si limita a raccontarci qualcosa solo dopo una cinquantina di pagine, il tutto in modo frettoloso. Del branco di Derek non vediamo niente, nessun membro e nemmeno uno scambio di battute. L’unica reazione alla sua richiesta di rinforzi è l’arrivo di Poe, che in un paio di battute ci dice di appartenere a un’agenzia, senza approfondire troppo.

La storia d’amore è convincente. Questo lo ammetto. È il contorno che manca. Di questo romanzo c’è un secondo volume, che però non è la continuazione del primo, quindi le mie speranze che ciò che manca qua lo avrei potuto scoprire là sono vane.

I personaggi principali sono ben caratterizzati, i secondari sono piuttosto piatti. L’unico intrigante è Poe, che è entrato in scena in modo misterioso e allo stesso modo ne è uscito. Solo per lui, sarei disposta a leggere il secondo volume e a sperare che nel terzo M. D. Grimm decida di farlo diventare il protagonista.

Consigliato per una breve e leggera lettura sotto l’ombrellone e senza troppe pretese.

Red

Annunci

Anteprima #8

21 Ago

IN LETTURA

Il battello del delirio, di George R. R. Martin

Trama: Fiume Mississippi, 1857: una serie di incidenti e la morsa del rigidissimo inverno hanno distrutto la flotta commerciale del burbero Capitano Abner Marsh. Senza assicurazione il vecchio armatore si ritrova solo, in bancarotta, disperato, ma Joshua York, un facoltoso forestiero, è disposto a rilevare la metà delle quote della compagnia e a fornire il capitale per costruire il battello più lussuoso mai esistito. Due sole le condizioni poste dallo straniero: mai disturbare lui e i suoi amici durante il giorno e rispettare le eventuali deviazioni di rotta richieste. Il Fevre Dream nuovo gioiello del fiume, inizia così il suo viaggio, ma il Capitano diventa ogni giorno più sospettoso e decide di andare in fondo al mistero che avvolge il suo socio e…

Cosa ne penso per ora: È un romanzo scritto bene, Martin ha uno stile quasi impeccabile e le descrizioni dei battelli, delle città e del resto, seppure lunghe e dettagliate, non risultano mai noiose. Per ora ho un’ottima opinione del romanzo.

DA RECENSIRE

Stregati, di M. D. Grimm

Trama: L’accalappiacani Derek Williams vorrebbe chiedere a Brian O’Donogue di uscire da quando il veterinario ha cominciato a lavorare nello stesso Pronto Soccorso Veterinario due anni fa. Dunque perché non ha ancora fatto la prima mossa? È una faccenda complicata… ma ha qualcosa a che vedere con il fatto che a Derek ogni tanto piace correre a quattro zampe invece che su due gambe.

In via di guarigione da una relazione brutale e anche lui in segreto possesso di abilità soprannaturali, Brian coglie l’occasione e acconsente a uscire con Derek. La relazione che ne risulta è migliore di quanto entrambi sperassero – fino a quando un mutaforma rinnegato aggredisce Brian mentre questi è intento a portare a passeggio i suoi cani. L’aggressione improvvisa costringe Derek a fronteggiare i propri sentimenti, ma il pericolo non è terminato. Il rinnegato è là fuori e sta dando loro la caccia.

Lo voglio recensire perché: è un libro che volevo leggere da molto tempo, che ha come protagonista un mutaforma (licantropo) e da cui mi aspettavo molto. Mi ha un po’ delusa, però, e nella recensione voglio dire il perché.

DA LEGGERE

Wolf, di Laura Locatelli

Trama:  L’uomo aspettava. Aspettava e lucidava la canna di un fucile.
Perché ci sono lupi molto più pericolosi di quelli veri.

Lo voglio leggere perché: So che la trama riportata dal sito è brevissima, ma io la trovo intrigante. D’altra parte si tratta di un racconto e non di un romanzo, immagino che una trama più lunga avrebbe spoilerato troppo.

Red

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: